FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Strage Parigi, identificata la "mente": è il capo jihadista Abdelhamid Abaaoud

Fonti ufficiali francesi puntano il dito contro il leader della cellula terroristica smantellata a Verviers a gennaio, poi fuggito in Siria. Il 28enne belga avrebbe pianificato anche gli attentati al treno Thalys

Strage Parigi, identificata la "mente": è il capo jihadista Abdelhamid Abaaoud

I servizi di sicurezza belgi sospettano che dietro gli attentati di Parigi ci sia la "mente" di Abdelhamid Abaaoud, leader della cellula di jihadisti neutralizzata dalle forze speciali della polizia belga a Verviers a gennaio. A riferirlo sono fonti ufficiali francesi, secondo le quali il 28enne di origini marocchine, poi fuggito in Siria, sarebbe anche tra i responsabili dell'attentato al treno Thalys in viaggio tra Amsterdam a Parigi del 21 agosto.

Strage Parigi, identificata la "mente": è il capo jihadista Abdelhamid Abaaoud

Abaaoud viveva a Molenbeek-Saint-Jean e, dopo essere fuggito in Siria, ha fatto perdere del tutto le sue tracce dall'inizio del 2015. Il suo intento era quello di unirsi alle milizie del Califfato, come ha riferito lui stesso a Dabiq, la "rivista" in inglese dell'Isis. Secondo quanto riporta la stampa belga, almeno due dei terroristi di Parigi erano amici di Abaaoud, autori di piccoli crimini a Bruxelles tra il 2010 e il 2011.

Noto anche con lo pseudonimo di Abu Omar al-Baljiki, Abdelhamid Abaaoud compare in un video dell'Isis girato mentre è al volante di un veicolo che trascina cadaveri mutilati verso una fossa comune.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali