FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Strage di Orlando, lʼultimo sms inviato da una vittima alla madre: "Ci ha preso, sto per morire"

Il 30enne Eddie Justice si era rifugiato in bagno per chiedere aiuto con il suo cellulare: "Mamma, chiama la polizia, lui sta arrivando"

"Ci ha preso, è qui con noi". E' il testo dell'ultimo messaggio che Eddie Justice, 30enne che si trovava all'interno del locale gay teatro della strage compiuta a Orlando, ha mandato a sua madre Mina prima di essere ucciso. Lo riporta il Mail online. "Lui sta arrivando. Mamma ti amo - ha scritto ancora -, sto per morire". Fbi e polizia locale hanno circondato quella che ritengono essere la casa dell'autore del massacro, Omar Mateen.

Strage di Orlando, lʼultimo sms di una vittima alla madre

Il quotidiano britannico ha diffuso le foto dei messaggi inviati dal giovane sullo smartphone della madre, la quale si è precipitata davanti alla discoteca per avere informazioni e chiedere aiuto. Il ragazzo aveva scritto in precedenza di essersi rifugiato nel bagno, invitando la madre a chiamare la polizia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali