FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Usa 2016, bufera sulle parole sessiste di Trump | Donald scaricato dal suo vice e dalla moglie Melania

Il candidato alla vicepresidenza ha sottolineato comunque come sia stato positivo che il tycoon abbia chiesto scusa al popolo americano. Melania Trump: "Parole di Donald offensive"

"Non posso tollerare o giustificare le parole di Donald Trump sulle donne e non posso difenderlo". E' l'attesa e durissima dichiarazione del candidato repubblicano alla vicepresidenza, Mike Pence, che rompe il silenzio dopo lo scandalo del video sessista del tycoon. "Come marito e come padre mi sento offeso dalle parole e dalle azioni descritte da Donald Trump nel video 11 anni fa", ha spiegato Pence.

Il candidato alla vicepresidenza ha sottolineato comunque come sia stato positivo che il tycoon abbia chiesto scusa al popolo americano: "Prego per la sua famiglia e per l'opportunità che avrà domenica davanti al Paese di mostrare cosa c'è realmente nel suo cuore".

Intanto Donald Trump sta pensando ad un discorso ai suoi sostenitori nelle prossime ore, alla vigilia del suo secondo duello tv con Hillary Clinton, per rassicurarli sulla bufera causata dal video scandalo.

Melania Trump: parole Donald inaccettabili e offensive - Anche la moglie di Donald Trump si affretta a condannare le parole "inaccettabili ed offensive" del marito, ma invita gli americani ad accettare le sue scuse. "Le parole di mio marito sono inaccettabili ed offensive. Non rappresentano l'uomo che conosco", ha detto Melania Trump, aggiungendo subito: "Lui ha il cuore e la mente di un leader. Spero che la gente accetti le sue scuse, come ho fatto io, e si concentri sulla questioni importanti che il nostro Paese e il mondo si trovano ad affrontare".

Nuovo tweet di Trump: "Non lascio" - Ancora un tweet di Donald Trump in queste concitatissime ore in cui si gioca il suo destino di candidato alla Casa Bianca: "I media e l'establishment mi vogliono fuori dalla corsa. Ma io non lascerò mai la corsa e non lascerò mai i miei supporter", scrive a caratteri cubitali.

Cnn, nuovo audio su Trump e frasi volgari sulla figlia - Intanto arriva dai media un'altra registrazione imbarazzante di Donald Trump. Stavolta è la Cnn a tirarla fuori e risale al 2006, un anno dopo il video dello scandalo di queste ore. Trump, intervistato dal conduttore radiofonico Howard Stern, afferma che "va bene se chiamano mia figlia Ivanka un pezzo di f....", usando l'espressione "piece of ass". Ivanka aveva allora 24 anni. Il tycoon si dilunga anche nello spiegare come una donna vada "mollata" dopo i 35 anni.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali