FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Siria, una cooperante denuncia: "Donne abusate dagli operatori delle Ong"

Il racconto di Danielle Spencer: "Molte siriane ormai si rifiutano di ricevere gli aiuti umanitari perché temono di essere ricattate"

Alcune donne siriane hanno subito abusi da parte di operatori dell'Onu e di altre Ong che scambiavano cibo e altri aiuti con "favori sessuali". A rivelarlo, in un'intervista alla Bbc, è la cooperante Danielle Spencer. Si tratta, racconta, di un fenomeno così che molte donne siriane ormai si rifiutano di andare presso i centri di distribuzione degli aiuti perché temono di essere "ricattate".

"Non consegnavano gli aiuti fino a che le donne non si concedevano", rivela ancora la cooperante, descrivendo il terribile modus operandi di alcuni suoi colleghi. La Spencer ha parlato direttamente con donne vittime di abusi.

"Mi ricordo di una donna che piangeva in una stanza, stava molto male - rivela la cooperante -. Una donna che si trova in un centro e aspetta di ricevere cose essenziali per poter vivere come cibo o sapone deve essere protetta. L'ultima cosa di cui ha bisogno è un uomo che la ricatti chiedendole di fare sesso con lei in cambio di quegli aiuti".

Dopo lo scandalo che ha colpito Oxfam e altre Ong, qualche giorno fa anche l'organizzazione umanitaria Plan International aveva rivelato casi di abusi sessuali, anche su minori, perpetrati da membri del suo staff o collaboratori. Sei gli episodi confermati e avvenuti tra il primo luglio 2016 e il 30 giugno 2017. Oltre a questi, l'organizzazione ha autodenunciato nove casi di molestie sessuali o comportamenti inappropriati da parte dello staff nei confronti di adulti.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali