FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Siria, lʼannuncio della Russia: "Sospesi i raid aerei su Aleppo"

La tregua è iniziata alle 10 locali (le 9 in Italia). Il ministro della Difesa Sergei Shoigu: "I miliziani lascino la città"

Siria, l'annuncio della Russia: "Sospesi i raid aerei su Aleppo"

Alle 10 locali (le 9 in Italia) sono "terminati i raid delle forze aeree spaziali russe e delle forze aeree siriane nella zona di Aleppo". L'annuncio è arrivato dal ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, secondo il quale "la cessazione anticipata dei raid aerei è necessaria per introdurre la pausa umanitaria il 20 ottobre". Durante la tregua, "le truppe siriane saranno ritirate a una distanza che permetta ai miliziani di lasciare Aleppo est".

Shoigu ha aggiunto che un'altra tregua sarà rispettata giovedì dalle 8 alle 16 (ora locale). Il ministro russo ha inoltre chiesto ai Paesi "che hanno influenza sulle unità armate nella parte orientale di Aleppo" di avanzare "una proposta per convincere i loro capi a fermare i combattimenti e lasciare la città".

"Riad, Doha e Ankara sostengono sforzi di Russia e Usa" - Arabia saudita, Qatar e Turchia hanno accettato di partecipare a colloqui con Stati uniti e Russia per tentare di individuare e poi dissociare l'opposizione moderata dagli estremisti attivi ad Aleppo. Secondo quanto riferito dall'ambasciatore russo all'Onu, Vitaly Churkin, questa idea è emersa durante i negoziati avvenuti sabato a Losanna. Per dare seguito ai colloqui avvenuti nella città svizzera, è prevista una riunione tra militari americani, russi, sauditi, qatarioti e turchi. Questi ultimi tre Paesi "hanno espresso la loro intenzione di lavorare duramente con i gruppi di opposizione moderata al fine di dissociarli da Al Nusra", i cui combattenti "devono essere sconfitti", ha spiegato Churkin.

Lavrov: "Stop raid è gesto di buona volontà" - Lo stop dei bombardamenti e delle operazioni da parte delle forze aeree russe su Aleppo "è un gesto di buona volontà", ha dichiarato il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov. "Il cessate il fuoco è entrato in vigore. Il desiderio è che la tregua annunciata possa essere utile per separare il fronte Al Nusra e gruppi simili dalle altre organizzazioni che sono armate, appoggiate ed equipaggiate dagli Stati Uniti e dai Paesi europei", ha aggiunto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali