FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Scontri a Bruxelles tra manifestanti pro e contro il Global compact

Poche ore prima il Papa aveva "benedetto" il patto Onu sui migranti

Scontri a Bruxelles tra i partecipanti a due diverse manifestazioni, una a favore e una contro i migranti. La polizia è intervenuta con gas lacrimogeni e idranti davanti alla sede della commissione Europea. In piazza da una parte almeno 5.500 persone hanno protestato contro il patto Onu sui migranti; dall'altra un secondo corteo di un migliaio di persone, a cui si è unito un gruppo di gilet gialli, ha manifestato contro xenofobia e razzismo.

Bruxelles, scontri tra polizia e manifestanti pro e contro il Global compact

Gli agenti sono intervenuti in particolare contro i manifestanti del primo corteo, chiamato "contro Marrakesh" in riferimento al Global compact Onu sull'immigrazione e organizzato da gruppi di estrema destra e associazioni di destra.

A favore del Global compact si era espresso invece poche ore prima, durante l'Angelus, Papa Francesco, auspicando che la comunità internazionale "grazie anche a questo strumento possa operare con responsabilità, solidarietà e compassione nei confronti di chi, per motivi diversi, ha lasciato il proprio Paese. Un invito che già qualche giorno fa il Pontefice aveva rivolto alla delegazione di nuovi ambasciatori ricevuti nella Santa Sede: in quell'occasione Bergoglio aveva raccomandato di "accogliere, proteggere, promuovere e integrare coloro che bussano alle nostre porte in cerca di un futuro sicuro per loro stessi e per i loro figli", ricordando che anche Gesù è stato un profugo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali