FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Russia, ancora un fermo per Navalny: lʼoppositore rilasciato in serata

Stava sfilando nel corteo antigovernativo da lui stesso organizzato, poche ore dopo il blitz della polizia nella sede della sua fondazione

Nella tarda serata di domenica l'oppositore russo Alexiei Navalny è stato rilasciato dopo che la polizia lo aveva fermato nel centro di Mosca, durante una manifestazione antigovernativa da lui stesso organizzata. "Sono stato liberato, grazie a tutti per il sostegno", ha scritto Navalny su Twitter.

Nella mattinata di domenica la polizia aveva effettuato un blitz nella sede moscovita della Fondazione anticorruzione di Navalny, ufficialmente per un "allarme bomba". Secondo la stampa locale, gli agenti avrebbero sequestrato pc, server e telecamere.

Navalny, principale oppositore del presidente russo Vladimir Putin, non può candidarsi alle elezioni presidenziali del 18 marzo a causa di una condanna penale a suo carico, che molti ritengono di matrice politica. "Sono stato arrestato. Non cambia nulla. Venite a Tverskaya", ha twittato dando appuntamento in una delle principali arterie stradali di Mosca per la manifestazione antigovernativa e antielettorale che si svolge in contemporanea in numerose città del Paese.

Sono migliaia i simpatizzanti di Navalny scesi in piazza nel cuore di Mosca per il corteo "Sciopero degli elettori". Forte la presenza della polizia che invita a sgomberare le piazze. I dimostranti hanno sfilato a temperature ben al di sotto dello zero. Tra gli slogan più volte ripetuti: "Putin ladro" e "Quarto mandato in prigione", riferendosi al quarto mandato presidenziale che verosimilmente Putin otterrà alle elezioni del 18 marzo. Secondo l'ong Ovd-Info, nelle manifestazioni sono state fermate almeno 243 persone.

Russia, migliaia a Mosca per la manifestazione dellʼoppositore Navalny

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali