FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Rapporto "Save the Children", 400 milioni di bambini vengono discriminati in ogni parte del mondo

"Every Last Child", lʼultima campagna dellʼorganizzazione per la difesa dei bambini, ha fotografato le condizioni tuttora drammatiche in cui vivono i minori: ecco i dati

Rapporto "Save the Children", 400 milioni di bambini vengono discriminati in ogni parte del mondo

Sono dati preoccupanti quelli che emergono dall'ultimo rapporto di "Save the Children" sulla situazione dei minori in tutto il mondo. Every Last Child - questo il nome della campagna - si pone come obiettivo dare cure sanitarie ed educazione ai bambini più vulnerabili e discriminati del Pianeta: tra essi, in 58 milioni non possono andare a scuola e in quasi 6 milioni muoiono ogni anno per malattie facilmente curabili e prevenibili prima di aver compiuto i 5 anni.

Emergono altresì dal rapporto altri dati allarmanti: 400 milioni di bambini sono discriminati a causa della loro etnia o religione, e 150 milioni vivono con una disabilità che li rende ancora più soggetti ad abusi e violenze, fino all'esclusione totale da ogni aspetto della vita sociale. In ultimo, i numerosi conflitti in corso hanno generato flussi migratori non indifferenti, che hanno coinvolto quasi 60 milioni di persone: la metà sono bambini.

Alla luce di questi dati, "Save the Children" richiama l'attenzione sull'importanza di far accedere i minori ai servizi di base, e rinnova la richiesta di un trattamento equo verso tutti i bambini, tuttora non presente anche in paesi sviluppati e non coinvolti in guerre o tensioni sociali.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali