FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Piattaforma Eni verso Cipro fermata da Marina turca

Nei giorni scorsi Erdogan, incontrando Mattarella e Gentiloni, aveva espresso le sue "preoccupazioni riguardo allʼEni" per "le iniziative nel Mediterraneo orientale"

Piattaforma Eni verso Cipro fermata da Marina turca

Una piattaforma dell'Eni ha dovuto interrompere il viaggio verso Cipro, fermata dalla Marina turca. Lo ha reso noto il ministro degli Esteri cipriota. La notizia è confermata da Eni che ha spiegato che "la Saipem 12000" è stata "bloccata da alcune navi militari turche perché sarebbero in corso attività militari nell'area di destinazione". Le trivellazioni nell'area sono state in precedenza fortemente contestate da Ankara.

L'Eni aggiunge che "il mezzo ha prudentemente eseguito gli ordini e rimarrà in posizione in attesa di un'evoluzione della situazione. La Saipem 12000 ha in programma attività di perforazione per conto di Eni nel blocco 3 nelle acque della Zona Economica Esclusiva della Repubblica di Cipro".

La contrarietà di Ankara alle trivellazioni nell'area - Nei giorni scorsi il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, incontrando il presidente Sergio Mattarella ed il premier Paolo Gentiloni a Roma, aveva espresso le sue "preoccupazioni riguardo all'Eni" per "le iniziative nel Mediterraneo orientale" su licenza del governo di Cipro. Secondo Erdogan, come ha riferito la stampa turca, "i lavori (di esplorazione) del gas naturale in quella regione rappresentano una minaccia per Cipro nord e per noi".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali