FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pedofilia, la diocesi di Brooklyn pubblica i nomi di 108 preti accusati di molestie su minori

Lʼannuncio riguarda decenni di abusi che sarebbero stati commessi da prelati nelle parrocchie e nelle scuole

Pedofilia, la diocesi di Brooklyn pubblica i nomi di 108 preti accusati di molestie su minori

Si allarga lo scandalo pedofilia all'interno della Chiesa cattolica americana. La diocesi di Brooklyn ha reso pubblici i nomi di 108 preti accusati di molestie sessuali su minori. La lista è stata pubblicata a pochi giorni dal vertice dei presidenti delle conferenze episcopali, convocato dal 21 al 24 febbraio in Vaticano da Papa Francesco. L'annuncio riguarda decenni di abusi che sarebbero stati commessi da preti nelle parrocchie e nelle scuole.

La diocesi di Brooklyn è una delle più popolose degli Stati Uniti: copre i quartieri di Brooklyn e Queens dove 1,5 milioni di persone si identificano come cattolici.

La lista ha contribuito a evidenziare la gravità della crisi che ha investito la Chiesa cattolica da quando nel 2002 il quotidiano Boston Globe portò in luce il capitolo che aveva coinvolto la diocesi di Boston. L'annuncio è stato accompagnato da una lettera del vescovo di Brooklyn, Nicholas DiMarzio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali