FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Passeggiata finisce in tragedia: mamma e figlioletta di 10 mesi uccise da un grizzly

A trovare i corpi il papà della piccola. La famiglia era nella zona boschiva del Canada in vacanza

Valerie Theoret, di 37 anni, era uscita con la sua figlioletta Adele di soli 10 mesi per una passeggiata nei boschi della regione dello Yukon, in Canada. Una camminata finita in tragedia perché fuori dalla loro baita la donna e la bambina sono state aggredite da un orso grizzly. A trovarle prive di vita il papà della piccola Gjermund Roesholt. La famiglia si trovava nella zona boschiva canadese in vacanza.

Valerie, insegnante in una scuola elementare, era in congedo di maternità. Gjermund era andato a fare una passeggiata. Quando è tornato è stato attaccato da un orso, presumibilmente lo stesso animale: ha reagito sparando e uccidendolo, subito dopo ha trovato i corpi della moglie e della figlioletta, senza vita. La baita era stata acquistata dalla famiglia nel 2015 come casa per le vacanze. "Marito e moglie erano esperti delle condizioni di vita nel cuore della foresta canadese e ben preparati alla presenza di animali tanto affascinanti quanto pericolosi per l'uomo", ha raccontato un amico di famiglia a un'emittente locale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali