FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Parigi, ragazzi ebrei con kippah aggrediti e feriti in una banlieue

Ai due fratelli sono stati prima rivolti insulti antisemiti e poi sono stati picchiati

Parigi, ragazzi ebrei con kippah aggrediti e feriti in una banlieue

Due fratelli con la kippah, il tipico copricapo degli ebrei praticanti, che circolavano in auto a Saint-Denis (banlieue di Parigi) sono stati vittime di un'aggressione e di feroci insulti antisemiti. Secondo il padre, i due ragazzi, di 29 e 17 anni, sono stati insultati dagli occupanti di un'altra auto che li hanno costretti a fermarsi al grido "sporco ebreo, ti ammazzo", per poi essere malmenati. La magistratura ha aperto un'inchiesta.

"Aggressione antisemite" - Il padre dei due giovani, Armand Azoulay, presidente della comunità ebraica della vicina Bondy, ha parlato di "chiara aggressione antisemita". Uno dei due ragazzi ha rischiato l'amputazione di un dito.

La lite e l'aggressione - All'inizio tutto è partito con una lite a un semaforo dopo che i due fratelli erano stati oggetto di "sguardi insistenti", poi di insulti antisemiti. I due sarebbero poi stati costretti a fermarsi a un bar, dove altre persone sarebbero arrivate a dar man forte agli aggressori, uno dei quali era armato di sega. Con questa avrebbe ferito alla mano il fratello maggiore.

Il padre ha precisato che il ragazzo che ha rischiato di perdere il dito "ha avuto 10 giorni di prognosi". Il fratello minore ha riportato contusioni per calci e pugni. Gli aggressori, non identificati, si sono dati alla fuga.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali