FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pakistan, alpinisti travolti da una valanga: bloccati quattro italiani

Soccorsi difficili per le condizioni meteo: non partiranno prima di martedì. Lʼunica vittima è uno dei tre pakistani membri della spedizione

Una valanga ha travolto 7 alpinisti, tra cui 4 italiani, impegnati in una spedizione in Pakistan: i nostri quattro connazionali sono vivi ma bloccati in quota. L'incidente è avvenuto nelle prime ore di lunedì mattina, a 5.300 metri d'altezza, nella valle di Ishkoman, nel distretto di Ghizer. L'esercito locale sta organizzando i soccorsi che partiranno solo martedì a causa delle condizioni meteo e della lontananza del campo base dal luogo dell'incidente.

Il gruppo è guidato da Tarcisio Bellò e composto da Luca Morellato, David Bergamin e Tino Toldo. Oltre ai quattro italiani, fanno parte della spedizione tre pakistani: Nadeem, Shakeel e Imtiaz. Quest'ultimo risulta essere l'unica vittima. Alcuni tra i sei sopravvissuti sarebbero però rimasti feriti: tra questi Tarcisio Bellò, che avrebbe riportato delle fratture.

Obiettivo una cima di 5.800 metri finora inviolata - L'obiettivo degli alpinisti è una cima inviolata di circa 5.800 metri nell'area dell'Hindu Kush, individuata nel 2017 dall'alpinista Franz Rota Nodari, scomparso nel marzo 2018 sul Concarena. A lui, oltre che a Daniele Nardi e Tom Ballard, morti a febbraio sul Nanga Parbat, è dedicata la spedizione guidata da Bellò.

Pakistan, valanga travolge sette alpinisti (quattro italiani e tre pachistani)

Dispersi anche due alpinisti cinesi - Inoltre due alpinisti cinesi risultano dispersi su un picco tecnico di 6.400 metri nella zona tra il ghiacciaio Liligo e le Torri di Trango, nel nord del Pakistan. Lo rende noto Karrar Haideri, segretario del locale club alpino. Un terzo membro della squadra che era rimasto nel campo base ha inviato un sos dopo che i suoi compagni non sono riusciti a rientrare come previsto. Sono stati ascoltati l'ultima volta il 14 giugno.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali