FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Nord Corea a Olimpiadi invernali, il 9 gennaio colloqui a Seul

La Corea del Sud "accetta" lʼapertura di Kim e propone un immediato colloquio. Due gli atleti che dovranno essere "invitati" dal Cio

La Corea del Sud propone al Nord di tenere il 9 gennaio i colloqui "di alto livello" per favorire la partecipazione della delegazione di Pyongyang ai giochi olimpici invernali di PyeongChang. E' la risposta al messaggio di apertura sul tema fatto da Kim Jong-un nel suo messaggio di inizio anni alla nazione. La proposta arriva dal ministro dell'Unificazione Cho Myoung-gyon, per il quale il luogo dell'incontro suggerito è il villaggio di Panmunjom.

Il leader nordcoreano ha usato il suo discorso di saluto alla nazione di Capodanno per ribadire che il suo Paese è ormai uno Stato nucleare, affermando di avere sempre il "pulsante nucleare" a portata di mano. Ma allo stesso tempo, il leader della Corea del Nord ha precisato che Pyongyang potrebbe partecipare ai Giochi olimpici invernali di Pyeongchang, che si terranno dal 9 al 25 febbraio.

Il ministro sudcoreano Cho Myoung-Gyon ha confermato la volontà del suo governo di organizzare un tavolo di discussione con il Nord: "in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo ed in qualsiasi forma". "Speriamo che la Corea del Sud e quella del Nord possano sedersi faccia a faccia per discutere della partecipazione di Pyongyang alle prossime Olimpiadi e di altre questioni in modo da poter migliorare i nostri rapporti bilaterali", ha aggiunto.

Due gli atleti che dovranno essere "invitati" dal Cio - In merito ai Giochi Olimpici sono due gli atleti della Nord Corea, la coppia di pattinatori Ryom Tae-Ok et Kim Ju-Sik, ad essersi qualificati ma non hanno confermato la loro presenza alla federazione internazionale di pattinaggio entro il 30 ottobre, data di scadenza dell'iscrizione. Pertanto per poter partecipare avranno bisogno di un invito da parte del Cio. La partecipazione degli atleti di Pyongyang alle manifestazioni sportive organizzate nella Corea del Sud è sempre stata legata alla situazione politica. La Corea del Nord, infatti, ha boicottato i Giochi Olimpici di Seul 1988 ma ha presto parte a quelli asiatici svoltisi nel 2014 ad Incheon nei pressi di Seul.

Ryom Tae Ok e Kim Ju Sik, i pattinatori della pace

Stanno diventando un simbolo di pace Ryom Tae Ok e Kim Ju Sik, i primi atleti nordcoreani a qualificarsi per i Giochi del prossimo febbraio. Si sono classificati sesti al Trofeo Nebelhorn, in Germania, guadagnandosi il diritto a partecipare alle Olimpiadi invernali 2018 di Pyeongchang. L'apertura di Kim Jong-Un per una possibile loro partecipazione ai Giochi viene visto come un possibile ramoscello d'ulivo tra le due Coree.

leggi tutto

La Cina: "Positivi i messaggi di dialogo tra le due Coree" - La Cina ha accolto positivamente i propositi di colloqui tra le due Coree e ha definito "positivi" i messaggi espressi da Kim Jong-un e da Moon Jae-in sia sul miglioramento dei rapporti bilaterali sia sulla partecipazione di Pyongyang alle olimpiadi di PyeongChang. "Questa è una buona cosa", ha detto in conferenza stampa il portavoce del ministero degli Esteri Geng Shuang, per il quale Pechino sostiene "ogni sforzo efficace al miglioramento delle relazioni".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali