FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Nigeria, attacco con esplosivo in una moschea: morti 28 fedeli

Granate contro una chiesa nella Repubblica Centrafricana: 16 vittime

Nigeria, attacco con esplosivo in una moschea: morti 28 fedeli

Almeno 28 fedeli sono rimasti uccisi nell'attacco con esplosivo in una moschea a Mubi, nel nord della Nigeria. Il portavoce della polizia locale ha riferito che la prima deflagrazione è avvenuta durante la preghiera pomeridiana. Poi ne è seguita una seconda che ha investito i fedeli in fuga. Testimoni hanno riferito di aver visto un giovane con un corpetto esplosivo entrare nella moschea.

Altre 56 persone sono rimaste ferite nell'attentato, messo a segno all'indomani dell'incontro alla casa Bianca del presidente nigeriano Muhammadu Buhari con il presidente americano Donald Trump. Al centro del colloquio c'e' stata proprio la minaccia costituita dagli estremisti islamici del gruppo Boko Haram, che si ritiene siano gli autori anche di quest'ultimo attentato. Nel precedente attacco morirono 50 persone.

Attaccata chiesa con granate nella Repubblica Centrafricana - Nella Repubblica Centrafricana è stato poi sferrato un attacco con granate contro una chiesa cattolica a Bangui. Secondo i media locali, ci sono almeno 16 morti, tra cui un prete cattolico, e decine di feriti. Nella chiesa di Notre Dame di Fatima a Bangui, riferiscono fonti locali e siti di informazione religiosa, erano riuniti centinaia di fedeli per celebrare la fraternità di San Giuseppe. Improvvisamente sono comparsi, durante la messa, uomini armati che hanno cominciato a gettare delle granate.

La chiesa di Notre Dame, nella capitale centrafricana, era già stata attaccata nel maggio del 2014. L'edificio di culto si trova molto vicino al quartieri PK5, l'enclave musulmana spesso al centro di scontri.

Granate contro una chiesa nella Repubblica Centrafricana

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali