FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Nicaragua, 25 morti in scontri: cronista muore in diretta mentre li filma

Secondo le prime testimonianze, il reporter Angel Gahona è rimasto colpito alla testa da un proiettile

Nicaragua, 25 morti in scontri: cronista muore in diretta mentre li filma

Un giornalista che stava filmando gli scontri tra dimostranti e polizia durante le proteste in Nicaragua contro la riforma delle pensioni è stato ucciso nella città di Bluefields, sulla costa caraibica del Paese. "Riteniamo che sia stato un cecchino a sparare", ha detto Ileana Lacayo, collega di Miguel Angel Gahona. In quattro giorni di violentissimi scontri contro l'annunciata riforma delle pensioni sono morte già 25 persone.

Secondo le prime testimonianze, il reporter Angel Gahona, direttore della testata "Noticiero El Meridiano", è rimasto colpito alla testa da un proiettile.

I manifestanti si oppongono alla riforma delle pensioni, che prevede una riduzione degli assegni sociali del 5% a fronte di un incremento dei contributi chiesti tanto ai lavoratori quanto alle imprese. Una riforma dettata, secondo il presidente Ortega, dalla necessità di salvare l'Istituto per la previdenza sociale (Inss), che sottrarrà almeno 200 milioni di dollari alle imprese, con forti rischi per l'occupazione. Iniziata spontaneamente mercoledì 18 aprile in un centro commerciale di Managua, la protesta è aumentata durante i giorni seguenti, raccogliendo folle sempre più grandi, con la dura repressione delle forze di sicurezza.

Una situazione balzata all'attenzione di Papa Francesco, che nella preghiera del Regina Coeli ha espresso la sua "preoccupazione", chiedendo che "cessi ogni violenza, si eviti un inutile spargimento di sangue", risolvendo "le questioni aperte pacificamente e con senso di responsabilità".

I 25 morti sono ancora una cifra ufficiosa - i media governativi ne ammettono solo 10 -, diffusa dal gruppo Cenidh che si batte per i diritti umani in Nicaragua. Secondo gruppi per i diritti umani, oltre ai 25 morti, almeno altri 67 manifestanti sono rimasti feriti da proiettili veri o di gomma, altri pestati dai paramilitari della Gioventù Sandinista.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali