FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Naufragio al largo della Libia, 73 migranti in salvo: anche bambini

Continuano le ricerche in mare di altri possibili sopravvissuti

Naufragio al largo della Libia, 73 migranti in salvo: anche bambini

Un barcone di migranti si è rovesciato al largo della Libia, davanti alla città costiera di Gasr Garabulli. Sono state tratte in salvo 73 persone, tra le quali anche bambini, soccorse e ricondotte a riva. Continuano le ricerche in mare di altri possibili sopravvissuti. Lo ha reso noto su Twitter l'Organizzazione internazionale per le migrazioni. Stando a quanto emerso, sul barcone sarebbero stati presenti almeno 95 migranti. Due i corpi recuperati.

Oim: "Nel 2019 519 morti nel Mediterraneo" - Secondo l'Oim, dall'inizio del 2019 sono stati 519 i morti in mare contro i 662 dell'anno scorso. Oltre la metà, 321, hanno perso la vita tra le coste dell'Italia e di Malta. La maggior parte dei migranti e dei rifugiati, l'85%, arriva sulle coste spagnole e greche, il resto in Italia, Malta e Cipro. La Grecia ha ormai sorpassato la Spagna come destinazione preferita dai migranti che raggiungono l'Europa via Mediterraneo.

Il totale di migranti sbarcati in Grecia quest'anno è stato di 10mila persone, 2.400 delle quali arrivate nel mese di maggio. Dall'inizio dell'anno al 30 aprile sono stati 3.497 quelli arrivati in Grecia via terra attraverso la frontiera con la Turchia. In Spagna sono giunti via mare 7.876 migranti, più di 2mila via terra attraverso la frontiera con il Marocco. In Italia, solo 1.561 persone sono approdate sulle coste siciliane.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali