FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Muore la mamma australiana di 19 anni malata di leucemia: rifiutò le cure per salvare il figlio

Brianna Rawlings è deceduta pochi giorni dopo il suo bambino. Le fu diagnosticata una rara malattia al quarto mese di gravidanza

Muore la mamma australiana di 19 anni malata di leucemia: rifiutò le cure per salvare il figlio

Finisce tragicamente la storia di Brianna Rawlings, la ragazza australiana di 19 anni che è morta di leucemia per salvare suo figlio. La giovane aveva scoperto di essere malata al quarto mese di gravidanza, a quel punto i dottori l’hanno messa davanti a un dilemma: interrompere la gravidanza oppure fermare le cure per proteggere il figlio. Brianna scelse di salvare il bambino, dimezzando le sue possibilità di sopravvivenza.

Ma le difficoltà per la giovane madre non finirono qui. Infatti, in seguito ad alcune complicazioni, è stata costretta a partorire con tre mesi di anticipo. Il piccolo Kyden non è riuscito però a sopravvivere. Dopo 12 giorni è morto per un’infezione allo stomaco. "Quei 12 giorni che ho potuto trascorrere con il mio bambino Kyden sono stati i giorni migliori della mia vita” raccontò Brianna al quotidiano inglese Mirror.  

Dopo un piccolo miglioramento, le sue condizioni di salute sono però precipitate. È morta pochi giorni dopo aver compiuto 19 anni. La sorella ha dichiarato: “Siamo distrutti ma ora finalmente Brianna potrà unirsi al suo piccolo Kyden”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali