FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Mosul, si rifiutano di fare sesso con i militanti dellʼIsis: 19 ragazze yazide bruciate vive

La denuncia degli attivisti: "Le hanno chiuse in gabbie di ferro, le hanno coperte di benzina, poi hanno appiccato le fiamme"

Mosul, si rifiutano di fare sesso con i militanti dell'Isis: 19 ragazze yazide bruciate vive

Nuovo orrore a Mosul, roccaforte dell'Isis nel nord dell'Iraq, dove 19 ragazze yazide sono state bruciate vive per essersi rifiutate di fare sesso con i combattenti dell'organizzazione terroristica. Lo riferiscono media locali. Secondo la testimonianza di un attivista, le ragazze sono state rinchiuse in gabbie di ferro nel centro della città e su di loro è stata gettata benzina per poi essere bruciate di fronte a centinaia di persone.

Secondo quanto riferisce il sito iracheno "Eyoonn", che cita fonti curde, gli uomini del Califfato "hanno bruciato le ragazze yazide perché si rifiutavano di compiere la Jihad del sesso", come viene chiamata dagli jihadisti la pratica di stupro che viene consumata a danno di donne prese come schiave del sesso. La notizia è confermata anche da diversi siti locali.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali