FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti verso gli Usa, Trump: "Militari potrebbero sparare a chi lancia pietre"

Il presidente americano ha poi annunciato un decreto in cui inasprirà le regole per le richieste di asilo. "Le donne non vogliono clandestini ma vogliono sicurezza", ha attaccato il tycoon

Migranti verso gli Usa, Trump: "Militari potrebbero sparare a chi lancia pietre"

I militari americani inviati al confine col Messico per arginare la carovana di migranti provenienti dall'Honduras potrebbero sparare se qualcuno dovesse tirare loro pietre. Lo ha affermato Donald Trump, che ha annunciato l'invio di truppe, fino a 15mila unità. "Spero di no, ma sono soldati e nessuno deve tirare rocce contro di loro", ha spiegato il presidente americano aggiungendo: "Non c'è molta differenza con una sasso lanciato in faccia".

Donald Trump ha quindi annunciato un decreto per la prossima settimana: "Un provvedimento - ha detto - per affrontare la crisi legata alla carovana in arrivo al confine col Messico: i migranti che stanno giungendo non sono legittimati a chiedere asilo". Chi vorrà presentare domanda per ottenere asilo negli Stati Uniti potrà farlo solo se si presenta ad uno dei punti di ingresso legali, e non se entra illegalmente.

"Quelli che entreranno violando le nostre leggi - ha poi sottolineato il presidente americano - non saranno più in grado di fare ricorso per guadagnare un ingresso automatico nel nostro Paese".

"Donne non vogliono migranti ma stare sicure" - "Le donne non vogliono i migranti della carovana in America, le donne vogliono sicurezza, vogliono stare sicure", ha proseguito Trump. "I democratici vogliono confini aperti, ma noi non lo permetteremo", ha ribadito durante un comizio in Missouri. E sui social ricordano quando il tycoon definì messicani "stupratori".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali