FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, Times: lʼItalia pensa a 200mila visti temporanei per circolare nellʼUe

Quella che il quotidiano britannico definisce "lʼopzione nucleare" sarebbe la risposta di Roma al rifiuto di cooperazione opposto dagli altri Stati membri

Migranti, Times: l'Italia pensa a 200mila visti temporanei per circolare nell'Ue

L'Italia sta pensando di rilasciare 200mila visti temporanei per consentire ai migranti che approdano sulle sue coste di circolare in Europa. Lo rivela il Times parlando di questo piano come "l'opzione nucleare" di Roma per risolvere la crisi dei rifugiati e di fronte al rifiuto di cooperare degli altri Stati Ue. Il quotidiano cita il vice ministro degli Esteri, Mario Giro, e Luigi Manconi, presidente della Commissione per i diritti umani.

Il quotidiano britannico riferisce di aver parlato con il vice ministro degli Esteri, Mario Giro, e il senatore Luigi Manconi, presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani.

Dal Pd sostengono che l'Italia potrebbe avvalersi della direttiva europea 2001/55, che era stata scritta dopo la guerra dei Balcani per permettere a un gran numero di profughi di entrare in Europa. Il Times descrive il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, come "furioso" per il rifiuto dei partner europei di accogliere altri migranti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali