FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, naufragio al largo della Libia: si temono 100 dispersi

Sul natante cʼè stata unʼesplosione e il motore ha preso fuoco; la barca ha iniziato a imbarcare acqua

Un naufragio di un barcone che trasportava migranti è avvenuto al largo della Libia. Alcuni media hanno affermato che "una nave è affondata a est di Tripoli e trasportava circa 100 migranti". L'emittente panaraba Al Jazeera su Twitter ha scritto: "La Guardia costiera libica ha salvato 14 rifugiati. Si temono 100 dispersi".

L'imbarcazione era partita all'alba dalla città di Garabulli, situata circa 50 chilometri a Est di Tripoli, stando al racconto dei sopravvissuti. Qualche ora dopo la partenza, sul natante c'è stata un'esplosione e il motore ha preso fuoco; la barca ha iniziato a imbarcare acqua e i migranti hanno cercato di aggrapparsi in parte al natante, in parte alle taniche di carburante cadute in acqua.

Secondo la guardia costiera, i migranti sono stati avvistati da alcuni pescatori che hanno lanciato l'allarme. I testimoni hanno detto che a bordo c'erano molte famiglie marocchine e cittadini yemeniti. Tra i dispersi figurano due neonati e tre bambini di età compresa tra 4 e 12 anni, così come tra 10 e 15 donne.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali