FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, Conte: "I contributi volontari non sono una priorità" | Merkel: "Solidarietà flessibile non mi convince"

Berlino come Roma vuole regole certe sulla redistribuzione dei migranti. I due governi invece non concordano sul rafforzamento di Frontex

"Fermarsi sulle contribuzioni volontarie non è un obiettivo a cui miriamo. Se arriveremo a questo al termine del confronto lo valuteremo, ma il contributo finanziario immiserisce la prospettiva a cui stiamo lavorando". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa al termine del vertice europeo a Salisburgo. "Dovremmo pensare a meccanismi incentivanti e disincentivanti", ha aggiunto.

"Ci siamo detti un po' tutti che dobbiamo arrivare a conclusioni" sui migranti perché "più ritardiamo più andiamo tutti in difficoltà", ha quindi aggiunto Conte sottolineando come il caso Diciotti, portato a esempio del non funzionamento della gestione dei flussi migratori, "ci vede tutti perdenti. Se l'Europa vuole esprimere una politica in materia di immigrazione vuol dire che mette a punto una strategia, rivede il regolamento di Dublino e quanto prima persegue nuovi meccanismi di gestione collettiva nel segno della solidarietà".

Conte: "Dubbi su rafforzamento di Frontex" - Quanto alla proposta di Juncker di un rafforzamento di Frontex, il premier si è detto incerto circa la sua reale utilità: "La posizione dell'Italia sul progetto Frontex è che sicuramente può avere un ruolo, ma potenziare Frontex fino a diecimila uomini fa anche sorgere problemi circa l'utilità di un tale investimento. Preferei - ha quindi spiegato - che tutti questi investimenti fossero destinati all'Africa. E c'è anche un problema politico: è chiaro che un simile dispiegamento di uomini pone un tema di sovranità. Tutti i Paesi membri è chiaro che sono gelosi, e l'Italia non è da meno".

Merkel: "Solidarietà flessibile? Non mi convince, sì a rafforzamento Frontex" - Sul versante Frontex parere opposto della Germania. "Abbiamo dato un parere positivo sulla proposta Juncker per un rafforzamento di Frontex", ha detto infatti Angela Merkel, sottolineando come invece ci si sia "occupati poco del tema della ridistribuzione perché era chiaro che non ci sarebbe stato nessun risultato".

Per la cancelliera bisogna infatti avere un sistema "per un'onesta ridistribuzione dei migranti nell'Ue e non può essere in nessun caso che ciascuno cerca di fare quello che ha vuole". Quanto al tema della "solidarietà flessibile", Merkel ha detto di non volersi esprimere in maniera definitiva perché "non sono del tutto contenta del concetto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali