FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Mes, Merkel: "Strumento creato per essere utilizzato, ma decida l'Italia"

La replica del presidente del Consiglio Giuseppe Conte: "Rispetto le opinioni della cancelliera, ma a fare i conti sono io"

 angela merkel giuseppe conte

L'Italia dovrebbe utilizzare il Mes? "E' una decisione italiana", risponde Angela Merkel alla Sueddeutsche Zeitung, chiarendo che gli strumenti anti-crisi non sono stati creati perché restino inutilizzati. "Abbiamo creato, attraverso la Bei, il Mes con linee di credito preventive, o le regole della cassa integrazione con lo Sure. Possono essere usati da ciascuno, non li abbiamo creati per lasciarli inutilizzati", afferma la cancelliera al giornale tedesco.

Conte: "Rispetto le opinioni della Merkel ma a fare i conti sono io" Al termine della conferenza stampa sulla scuola, il premier Conte replica alle parole della Merkel affermando: "Sul Meccanismo europeo di stabilità non è cambiato nulla, rispetto le opinioni di Angela Merkel, ma a fare i conti sono io, con il ministro Roberto Gualtieri, i ragionieri dello Stato e i ministri". E ancora: "Lo Sure è un percorso già attivato, sul Mes non è cambiato nulla".


Merkel: "Recovery Fund non può risolvere i problemi dell'Ue" D'altronde, le parole di Merkel suonano come un richiamo ai Paesi europei, Italia compresa. Con i fondi messi a disposizione si può fare molto, "ma il Recovery Fund non può risolvere tutti i problemi dell'Europa", è il pensiero della cancelliera. Gli Stati membri devono riconoscersi nell'Unione europea al di là delle differenze, esorta la cancelliera, e al nostro Paese suggerisce di guardare con attenzione appunto al Mes. Inoltre, afferma, "perché l'Europa democratica sopravviva deve sopravvivere anche la sua economia", è nell'interesse della Germania, perché "ciò che fa bene all'Europa faceva bene e fa bene anche a noi", ed è nell'interesse dell'Italia, da cui Merkel si aspetta riforme consistenti: "La chiave per il successo consiste nell'amministrare bene le risorse e incrementare la convergenza nell'Ue".

 

Conte accelera sul decreto Semplificazioni Intanto, dopo gli Stati generali di Villa Pamphilj, il premier Conte accelera sul decreto Semplificazioni: "Stiamo facendo di conto questi giorni, ci aggiorniamo continuamente sui flussi di cassa. Ieri con i rappresentanti della maggioranza abbiamo iniziato a ragionare con il ministro Gualtieri sul ventaglio di possibilità per i prossimi provvedimenti. Ci aggiorneremo la settimana prossima", ha detto. Quando sul tavolo del Cdm dovrebbe arrivare la bozza del decreto, di cui i capi delegazione al governo aspettano il testo, così come i gruppi parlamentari di maggioranza (e opposizione). Un punto su cui il premier assume pubblicamente l'impegno al massimo coinvolgimento.
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali