FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Merkel allʼItalia: dobbiamo parlare direttamente, senza insinuazioni | "In Ue regole certe ma anche cooperazione"

Venerdì e sabato al G7 in Canada il primo incontro tra la Cancelliera e il premier Conte

Merkel all'Italia: dobbiamo parlare direttamente, senza insinuazioni | "In Ue regole certe ma anche cooperazione"

"Germania e Italia dovrebbero parlare gli uni con gli altri, invece di parlare gli uni degli altri, e non iniziare la comunicazione in modo indiretto con insinuazioni e congetture". Lo ha detto Angela Merkel a Berlino, rispondendo a una domanda sul nuovo governo italiano. La Merkel ha invitato tutti a trattare con moderazione il neo insediato governo di Roma ricordando però che l'Europa si basa su "regole certe e cooperazione".

Per quanto riguarda l'emergenza profughi, la Merkel ha ribadito che "l'Italia si è sentita troppo a lungo sola". Per questo motivo, la cancelliera ha affermato di volersi confrontare con Roma intensamente sulla problematica dell'asilo.

Conte vola al G7 per il debutto internazionale - "Farsi conoscere" e "possibilmente farsi rispettare". Il neo presidente del Consiglio Giuseppe Conte è in partenza per il Canada, dove venerdì e sabato parteciperà al G7 di Charlevoix, in Quebec, sotto la presidenza del premier canadese Justin Trudeau. Un battesimo del fuoco per il premier, al suo primo appuntamento internazionale. Per Conte ci sono bilaterali già fissati con quasi tutti i leader, a partire dalla cancelliera tedesca Angela Merkel per proseguire con il premier giapponese Shinzo Abe e con il presidente francese Emmanuel Macron mentre gli sherpa sono al lavoro anche per il primo faccia a faccia con Donald Trump. Il premier, che nei giorni scorsi ha avuto un confronto sui principali dossier con il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi, dovrà dunque farsi "conoscere" dai partner, sicuramente interessati ad approfondire le intenzioni del governo giallo-verde e "populista" su alcuni temi fondamentali a cominciare dalla questione dei migranti (con l'incidente diplomatico con la Tunisia) e dalla relazione con l'Unione europea, su cui Conte avrà un primo scambio di vedute con il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali