FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Ucraina, il Nyt: "Zelensky chiede armi più potenti, ma Biden si oppone"

Il presidente ucraino assicura di non avere intenzione di colpire città russe o mirare a obiettivi civili. I nuovi missili sarebbero fondamentali per lanciare una seria controffensiva

joe biden Volodymyr Zelensky
Ansa

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, sta facendo pressione su Joe Biden affinché gli Stati Uniti forniscano a Kiev un'arma nuova e più potente, ovvero un sistema missilistico con un raggio di 305,7 chilometri, in grado quindi di raggiungere la Russia.

Lo riporta il New York Times, sottolineando che Zelensky ha assicurato agli americani che non intende colpire città russe o target civili. Biden però si sta opponendo alla richiesta. "Stiamo cercando di evitare la Terza guerra mondiale", ripete il presidente americano ai collaboratori.

Zelensky nel giorno della ricorrenza dell'indipendenza ucraina: "Ci batteremo fino alla fine"

Il 24 agosto del 1991 la Verkhovna Rada (il Parlamento) della Repubblica socialista sovietica di Ucraina adottò "l'Atto di dichiarazione dell'indipendenza del Paese", documento che sanciva un nuovo status con il primato della Costituzione ucraina, delle leggi nazionali su quelle sovietiche e il principio dell'inviolabilità del territorio. Oggi il Paese celebra la ricorrenza in piena guerra con la Russia e il presidente avverte: "Nessun compromesso, ci batteremo fino alla fine"

Leggi Tutto Leggi Meno

La richiesta ucraina - Secondo Zelensky le nuove armi sarebbero fondamentali per lanciare una seria controffensiva, forse all'inizio del prossimo anno. Biden, però, sarebbe contrario alla richiesta: il timore è che un carico di missili possa offrire all'Ucraina l'opportunità di colpire la Crimea, territorio annesso alla Russia nel 2014.

Dopo le recenti sconfitte russe, inoltre, c'è il rischio che Putin possa intensificare gli attacchi. È quello che temono i funzionari della Casa Bianca, del Dipartimento di Stato, del Pentagono e delle agenzie di intelligence americane, ed è anche un ulteriore motivo per Biden di evitare provocazioni in un momento cruciale come questo.

 

Il presidente degli Stati Uniti si dichiara convito di aver fatto intendere a Putin di non volere una guerra più ampia con i russi, ma solo che lascino il territorio ucraino. 

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali