FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Libia, Gentiloni: "Valutiamo lʼuso delle navi contro i trafficanti di esseri umani"

La richiesta del premier Sarraj al vaglio del ministero della Difesa

Il premier libico "Sarraj mi ha indirizzato alcuni giorni fa una lettera nella quale si chiede al governo italiano un sostegno tecnico con unità navali al contrasto del traffico di esseri umani". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni spiegando che "la richiesta è all'esame del nostro ministero della Difesa". "Questa richiesta - ha aggiunto - può rappresentare una novità molto importante nella lotta" ai trafficanti in Libia.

Da parte sua, Sarraj non ha nascosto "le difficoltà sulla nostra strada" ringraziando l'Italia "per il ruolo estremamente importante svolto dalla Guardia costiera". "E' necessario - ha aggiunto - fare più sforzi perché la Guardia costiera libica sia in grado di contrastare l'immigrazione clandestina e possa disporre di tecnologie avanzate per controllare le nostre coste".

Sarraj ha inoltre chiesto di concentrare gli sforzi sul "controllo dei confini Sud" della Libia "in modo che si riesca a far tornare i migranti nei loro Paesi " e a gestire con maggiore efficacia l'attuale crisi migratoria.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali