FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La Palestina accolta come Stato membro dellʼInterpol

Esulta anche lʼautorità nazionale palestinese (Anp)

La Palestina accolta come Stato membro dell'Interpol

La Palestina è stata ammessa come stato membro nell'Interpol, l'organizzazione internazionale della polizia di 190 paesi. La votazione è avvenuta durante il vertice dell'istituzione in corso in Cina, e la mozione di accoglimento è stata approvata nonostante il no di Usa e Israele. Il ministro degli Esteri palestinese, Riyad al Maliki, ha salutato la decisione come "una vittoria del nostro popolo".

Esulta anche l'autorità nazionale palestinese (Anp): il ministro degli Esteri Riad Maliki ha dichiarato che "il voto schiacciante dei membri a favore della Palestina è un voto di fiducia nelle capacità del rispetto della legge e l'impegno per i valori fondamentali l'organizzazione".

L'appartenenza all'Interpol "è una vittoria per le forze dell'ordine e la cooperazione globale" resa possibile "grazie agli sforzi dei Paesi membri per difendere il progresso dei valori dell'organizzazione e la sua ragion d'essere", e segna il rifiuto dei "tentativi di manipolazione cinica e abuso politico", ha aggiunto Maliki con un riferimento ai tentativi di Israele per opporsi all'approvazione dell'ingresso.

La Palestina "è pronta" per adempiere ai suoi obblighi come "membro attivo della comunità internazionale" per "contribuire efficacemente al progresso di valori condivisi come nazione".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali