FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La Cina avverte Taiwan: "Siamo pronti allʼuso della forza per la riunificazione"

Pechino pubblica lʼaggiornamento del "libro bianco sulla difesa nazionale". Nel mirino anche i separatisti del Tibet

La Cina avverte Taiwan: "Siamo pronti all'uso della forza per la riunificazione"

La Cina ha dichiarato che non rinuncerà all'uso della forza per riunificare Taiwan e ha promesso di adottare tutte le misure militari necessarie per sconfiggere i "separatisti". Nel libro bianco sulla difesa nazionale pubblicato mercoledì, e che a distanza di anni non precisi viene aggiornato, la Cina ha elencato tra le sue massime priorità la volontà di contenere "l'indipendenza di Taiwan" e combattere le forze separatiste in Tibet e nello Xinjiang.

Il documento traccia la linea della politica di difesa nazionale della Cina. Nel rapporto, Pechino ha messo in evidenza l'approccio "difensivo" della Cina, ma promette anche di "contrattaccare se attaccato". Il portavoce del ministero della Difesa Wu Qian ha affermato che la minaccia del separatismo di Taiwan sta crescendo e ha avvertito che coloro che cercano l'indipendenza di Taiwan incontreranno un vicolo cieco. "L'esercito cinese combatterà chiunque osi separare Taiwan dalla Cina. Difenderemo l'unità sovrana del Paese e l'integrità territoriale", ha detto Wu.

Taiwan si è divisa dalla Cina continentale durante la guerra civile nel 1949, nel pieno del dominio del Partito Comunista. La Cina sostiene che Taiwan fa parte del suo territorio e cerca la "riunificazione completa". Gli Stati Uniti, pur non riconoscendo formalmente lo Stato di Taiwan, hanno ripetutamente sollevato l'ira di Pechino vendendo armi a Taipei fornendo loro "strumenti di difesa". Nelle scorse settimane, gli Stati Uniti hanno approvato provvisoriamente una vendita di armi a Taiwan per 2,2 miliardi di dollari: proposta che aveva spinto la Cina a minacciare sanzioni contro il ministero della Difesa statunitense di Taiwan.

Il libro bianco indicava anche che le mosse statunitensi, giapponesi e australiane per rafforzare la loro presenza militare e le alleanze nell'Asia-Pacifico hanno portato incertezze nella regione. Per Pechino, lo spiegamento da parte degli Stati Uniti di un sistema di difesa antimissile nella Corea del Sud ha gravemente compromesso l'equilibrio strategico regionale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali