FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Israele, il premier Lapid all'Onu: sì alla soluzione a due Stati

"Un accordo con i palestinesi, basato su due Stati per due popoli, è la cosa giusta. A patto che lo Stato palestinese sia pacifico e non diventi una base del terrore che minaccia Israele"

Ansa

L'affermazione è davvero "storica", attesa da decenni: nel suo intervento all'assemblea generale dell'Onu il premier israeliano Yair Lapid ha detto di essere a favore della soluzione dei due Stati nel conflitto con i palestinesi, a patto che lo Stato palestinese sia "pacifico" e non diventi "una base del terrore che minaccia il nostro Paese".

"Israele - ha aggiunto Lapid - è pronto a revocare le restrizioni a Gaza domani mattina e ad aiutare a costruire la propria economia".

"Un accordo con i palestinesi, basato su due Stati per due popoli, è la cosa giusta per la sicurezza di Israele, per l'economia di Israele e per il futuro dei nostri figli", ha detto Lapid, parlando all'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Il primo ministro ha detto che la maggior parte degli israeliani sostiene una soluzione a due Stati. "Io sono uno di loro", ha aggiunto.


 


Lampi di guerra tra Gaza e Israele, raid e razzi


 


Israele pone però una condizione: "Che un futuro Stato palestinese sia pacifico. Che non diventi un'altra base terroristica da cui minacciare il benessere e l'esistenza stessa di Israele. Che avremo la capacita' di proteggere la sicurezza di tutti i cittadini di Israele, in ogni momento". Israele, ha aggiunto Lapid, è pronto a revocare le restrizioni a Gaza "domani mattina" e ad aiutare a costruire la propria economia. "Abbiamo solo una condizione. Smetterla di sparare razzi e missili ai nostri figli".


 


Nel suo intervento all'assemblea generale dell'Onu il premier Yair Lapid ha inoltre sollecitato tutti i Paesi musulmani, dall'Indonesia all'Arabia Saudita, a riconoscere e a fare la pace con Israele. 


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali