FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Israele, grave incidente d'auto per Lapo Elkann a Tel Aviv: "Ora sto meglio"

La dinamica non è ancora chiara perché il rampollo di casa Agnelli ha perso conoscenza ed era solo

Lapo Elkann è rimasto coinvolto in un grave incidente d'auto una decina di giorni fa a Tel Aviv, durante un viaggio in Israele. Il 42enne è stato ricoverato in gravi condizioni nel reparto emergenze dell'Assuta Hospital di Tel Aviv, dove è entrato in coma. Ora è tornato in Europa ed è in convalescenza. "Adesso sto meglio, ringrazio Dio e i medici", ha commentato.    

La dinamica dell'incidente non è ancora chiara perché Elkann ha perso conoscenza ed era solo. "Voglio pregare per i ragazzi giovani che ho visto morire in Israele accanto a me nei letti delle emergenze dell’ospedale, gli amici che mi sono stati vicini, la mia famiglia. Voglio ringraziare Dio di avermi dato la possibilità di ridarmi la vita", ha raccontato al Corriere della Sera.

 

"Voglio dedicare il mio tempo, il mio cuore e risorse economiche a fare del bene - ha assicurato -  occupandomi della mia Onlus, che non è un capriccio da bambino viziato". Poi ha parlato di se stesso, respingendo i luoghi comuni su di lui. Sono "un uomo con il cuore aperto e che ha voglia di fare del bene. Con l’incidente ho capito che è questo il mio nuovo motto di vita".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali