FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

India, eliminata la tigre che ha sbranato 13 persone | Trappole con un profumo

I ranger hanno sparato contro il felino un tranquillante, ma non è bastato. A questo punto sono stati costretti a fare fuoco

India, eliminata la tigre che ha sbranato 13 persone | Trappole con un profumo

Dopo una grande caccia, i ranger indiani sono riusciti a uccidere una femmina di tigre, denominata T-1, che avrebbe sbranato 13 persone. A sostegno del felino, gli ambientalisti avevano fatto ricorso inutilmente alla Corte suprema. Per catturarla sono state installate 100 trappole. I ranger hanno cercato di attirarla con sagome di cavalli e capre, spargendo bottiglie intere di profumo di Calvin Klein, che contiene un feromone.

Sono stati gli abitanti di un villaggio, secondo la Bbc, ad allertare una pattuglia di ranger. Gli uomini hanno sparato a T-1 del tranquillante, ma non è bastato. A questo punto il felino ha puntato il veicolo degli agenti, i quali hanno fatto fuoco con fucili uccidendola.

Ad agosto la tigre e due suoi cuccioli di nove mesi avevano ucciso tre persone attorno alle città di Pandharkawada, terrorizzando i residenti. Alle persone che vivevano nel paese è stato ordinato di tornare prima dai campi, di avventurarsi soltanto in gruppo e di non defecare all'aperto, una pratica comune nei villaggi indiani.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali