FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

In terapia intensiva per Covid, 62enne ha un'erezione di 4 ore: i medici studiano il caso

Il paziente è tuttʼora ricoverato in un ospedale alle porte di Parigi, in Francia, e la sua vicenda è stata riportata sullʼAmerican Journal of Emergency Medicine

mosca incendio ospedale coronavirus

Un 62enne, positivo al coronavirus, ha avuto un'erezione di 4 ore durante il ricovero in terapia intensiva all'ospedale Versailles nel comune di Le Chesnay, alle porte di Parigi. Si tratta di un insolito sintomo, che non era mai stato osservato dagli esperti; una diretta conseguenza dell'infezione e delle medicine assunte per regolarizzare la pressione sanguigna del paziente. Il caso è stato pubblicato sull'American Journal of Emergency Medicine. 

Che cos'è il priapismo Lo studio è stata eseguito da un team dell'ospedale (Myriam Lamamri, Ala Chebbi, Jordan Mamane, Sofia Abbad, Milena Munuzzolini, Florence Sarfati, and Stéphane Legriel). Ciò che è accaduto al paziente altro non è che un'erezione patologica, anomala e dolorosa non accompagnata dal desiderio sessuale, chiamata priapismo. Secondo quanto affermano gli esperti, è una condizione più comune nei ragazzi fra i 5 e i 10 anni e negli adulti fra i 20 e i 50 anni. Ne esistono due tipi. Il più comune, detto priapismo ischemico, è associato all'incapacità del sangue di defluire dal pene, che appare rigido. Il priapismo non ischemico è invece dovuto a un flusso eccessivo di sangue nel pene, che rimane eretto ma non rigido. Il priapismo può essere associato all'assunzione di alcuni farmaci (come anticoagulanti).

 

La disfunzione erettile non era stata in realtà notata immediatamente dai medici che si erano concentrati sulla sindrome respiratoria acuta. Solo dopo l'esame fisico la condizione di priapismo è stata segnalata.

 

 

 

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali