FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Il Qatar abbandona lʼOpec da gennaio: "Ci concentriamo sul gas"

Al di là delle motivazioni formali, alla base della scelta ci sarebbero le tensioni geopolitiche tra Doha e i paesi arabi confinanti

Il Qatar abbandona l'Opec da gennaio: "Ci concentriamo sul gas"

Dal primo gennaio 2019 il Qatar uscirà dall’Opec. La decisione di ritirarsi dall’organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio è stata annunciata dal ministro dell’Energia Saad Sherida Al-Kaabi e si spiegherebbe con motivazioni “tecniche”: Doha, primo produttore mondiale di GPL, vorrebbe concentrarsi strategicamente sul settore del gas naturale.

L'organizzazioneL’Opec è nata nel 1960 come cartello economico per controllare le fluttuazioni del prezzo del greggio, regolandone la produzione. I Paesi membri gestiscono circa la metà del petrolio mondiale. Il Qatar è l’undicesimo Paese, con una produzione di 610 mila barili al giorno nello scorso mese di ottobre, pari a meno del 2% della quota Opec. Dal 2019 Doha non avrà più vincoli: potrebbe decidere di andare contro gli accordi presi di volta in volta dall’organizzazione e minare gli equilibri del mercato.

Motivazioni geopoliticheUfficialmente il Qatar ha spiegato di volersi concentrare sul gas naturale liquefatto, di cui è il maggior fornitore con quasi il 30% della produzione mondiale. Non vanno dimenticate, però, le tensioni con l’Arabia Saudita, che domina l’Opec sin dalla sua nascita: dal giugno 2017 i sauditi, insieme a Emirati Arabi, Egitto e Bahrein, hanno chiuso i rapporti diplomatici e commerciali con il Qatar, accusandolo di favorire diversi gruppi terroristici e di essere troppo vicino all’Iran (principale nemico dell’Arabia Saudita nonché Paese a maggioranza sciita con gli altri tutti sunniti).

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali