FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il presidente Erdogan ai turchi in Ue: "Fate cinque figli, il futuro è vostro"

Nuovo messaggio di affronto contro lʼEuropa. E sul velo bandito nei luoghi pubblici: "Perché non vietate la kippah?". Il ministro dellʼInterno turco: "Vi manderemo 15mila profughi al mese"

Il presidente Erdogan ai turchi in Ue: "Fate cinque figli, il futuro è vostro"

"Da qui faccio un appello ai miei fratelli in Europa. Vivete in quartieri migliori. Comprate le auto migliori. Vivete nelle case migliori. Non fate tre figli, ma cinque, perché voi siete il futuro dell'Europa". Lo ha detto, durante un comizio in vista del referendum, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. "Questa sarà la migliore risposta all'ingiustizia che vi è stata fatta", ha aggiunto Erdogan, tornando sullo scontro con i Paesi Ue.

Quest'ultima crisi fra Ankara e l'Ue è stata innescata dal rifiuto di autorizzare alcuni ministri turchi a tenere dei comizi elettorali in città tedesche ed olandesi in vista del referendum costituzionale del 16 aprile in Turchia per rafforzare i poteri del presidente. La tensione è salita al punto che Erdogan ha bollato come "nazista" il comportamento di Berlino e de L'Aia.

Circa 2,5 milioni di cittadini turchi che risiedono in Europa possono votare alle elezioni in patria. Ma svariati milioni di più sono le persone di ascendenze turche che vivono negli Stati dell'Ue. Erdogan, padre di quattro figli, di recente ha esortato le donne in Turchia a mettere al mondo almeno tre figli per mantenere alto il trend demografico nel Paese.

"In Ue libertà di religione? Perché oltre al velo non vietate la kippah" - Recep Tayyip Erdogan poi attacca la Corte di giustizia europea che ha deciso di permettere di vietare il velo islamico nei luoghi di lavoro. "Siamo stanchi di tutto questo. Voi dite che è libertà di religione. Io vi sfido a vietare la kippah".

Ministro turco: "Vi manderemo 15mila profughi al mese" - Il ministro dell'Interno turco, Suleyman Soylu, ha minacciato di "far saltare in aria" l'Europa aprendo le porte della Turchia e inviando 15mila rifugiati al mese nel Vecchio Continente. Prima di lui anche il ministro degli Esteri, Mevlut Cavusoglu, aveva indicato che la Turchia potrebbe stracciare l'accordo con l'Ue, minacciando di non riammettere in Turchia i migranti già arrivati in Grecia.

Un sindaco campano: "Espulso dalla Turchia per motivi di sicurezza" - L'ultimo episodio legato all'alta tensione Turchia-Ue riguarda un sindaco campano. "Sono stato arrestato all'aeroporto di Istanbul e poi espulso per surreali 'motivi di sicurezza' - racconta il sindaco di Santomenna (Salerno) Massimiliano Voza -. Mi hanno sequestrato e non restituito sia la fascia tricolore che il cellulare istituzionale". Voza, appena rientrato in Italia, è uno dei primi cittadini che hanno sostenuto le iniziative per il popolo curdo e conferito la cittadinanza onoraria a leader del Pkk Abdullah Ocalan, in carcere da 18 anni.

Gli indumenti del rituale ebraico

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali