FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il gelato diventa gommoso: da Brooklyn arriva Booza

Il dolce deriva da una ricetta mediorientale reinterpretata in chiave moderna: è filante come la mozzarella, nasce dall’orchidea e da una resina greca

Il gelato diventa gommoso: da Brooklyn arriva Booza

Diciamo pure addio al gelato tradizionale. La nuova moda, partita da New York, si chiama Booza. È un gelato insolito, gommoso e resistente al calore. Questa nuova stranezza culinaria arriva direttamente dal negozio “Republic of Booza” a Brooklyn, ma ripropone un’antica ricetta mediorientale nata circa cinquecento anni fa.

I due ingredienti che rendono unico il prodotto sono il salep – una farina ottenuta dal tubero dell’orchidea – e la resina di mastica – coltivata solo nell’isola greca di Chio. La seconda conferisce al gelato una insolita gommosità.

Gusti più innovativi come il caramello salato, la cioccolata bianca al pepe di Sichuan o l’accoppiata zafferano-grani di pepe, danno un tocco di modernità alla ricetta.

Filante come la mozzarella, questo tipo di gelato può essere gustato anche arrotolandolo attorno al cucchiaino. Potrebbe far storcere il naso ai più tradizionalisti, ma il fatto che sfidi le temperature più calde e non si sciolga, lo ha reso il “must”di questa estate. In Italia bisognerà attendere ancora un po’ prima di poterlo provare e perché no, giudicare.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali