FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Il capo degli 007 ucraini: "Putin è gravemente malato di cancro, a Mosca già in corso un golpe"

Secondo il generale maggiore Budanov la guerra ad agosto avrà una svolta: "L'Ucraina entro fine anno vincerà e ci riprenderemo tutto"

Il presidente russo Vladimir Putin è "gravemente malato di cancro".

Lo ha sostenuto il

capo degli 007 ucraini

, il generale maggiore Kyrylo Budanov, in un'intervista a Sky News, senza però fornire alcun dettaglio o prova delle sue affermazioni. "In

Russia

- ha aggiunto Budanov - è già in corso un golpe per rimuovere Putin".

 


"Il golpe a Mosca è in corso e nessuno può fermarlo" -

Il giovane generale Kyrylo Budanov, 36 anni, è uno dei funzionari più vicini a Zelensky e tra i gestori della tattica militare dell'esercito ucraino. All'emittente Sky News ha concesso un'intervista nella quale parla dell'attuale situazione sul campo di battaglia ma anche di quello che sta succedendo al Cremlino ed è molto fiducioso. "E' in corso un colpo di Stato che non si può più fermare, Putin è in condizioni psicologiche e fisiche pessime, è molto malato". Budanov parla apertamenti di cancro e altre malattie per il leader russo e preconizza come la sconfitta di Mosca in Ucraina sarà la miccia che porterà alla rimozione di Putin e alla disintegrazione della Russia. Si tratta di un'azione di propaganda da parte di Kiev? Budanov si difende dietro una semplice risposta: "Sono il capo dell'intelligence, se non le so io queste cose chi dovrebbe saperlo?".


 



 


"Ad agosto la svolta sul campo di battaglia" - 

Il capo dell'intelligence militare ucraina prevede che la guerra raggiungerà un punto di svolta entro la metà di agosto e finirà entro la fine dell'anno. "Sono ottimista", ha detto Budanov, sottolineando che "il punto di non ritorno sarà nella seconda parte di agosto e la maggior parte delle azioni di combattimento attive termineranno entro la fine di quest'anno: rinnoveremo il potere ucraino in tutti i nostri territori che abbiamo perso, inclusi Donbass e Crimea".


 


Ricompare in pubblico Alina Kabaeva, la compagna di Putin: parla a un evento davanti a uno sfondo pieno di "Z"

Alina Kabaeva, la compagna di Vladimir Putin e madre di almeno tre dei suoi figli, è riapparsa in pubblico a Mosca per la prima volta dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina. La trentanovenne ex campionessa olimpica di ginnastica ritmica si è presentata a un evento a lei dedicato, "Alina festival", e ha parlato alle tv davanti a uno sfondo ricoperto di "Z", simbolo di sostegno alla Russia nella sua guerra contro Kiev. "Ogni famiglia ha una storia legata alla guerra", ha detto la compagna di Putin: "La ginnastica russa uscirà rafforzata da questo isolamento, vinceremo". L'evento sarà trasmesso i primi di maggio, nell'ambito delle manifestazioni per commemorare la vittoria della Russia contro i nazisti durante la Seconda guerra mondiale, che si celebra il 9 maggio. Una data che potrebbe anche essere un obiettivo temporale entro cui il Cremlino potrebbe voler annunciare un qualche tipo di vittoria in Ucraina.

Leggi Tutto Leggi Meno


 


"Conosciamo i soldati russi, si muovono come un'orda, non sono potenti" -

Le tattiche della Russia non sono cambiate nonostante il suo spostamento verso est, ha aggiunto Budanov, spiegando che la Russia sta subendo enormi perdite. "Sappiamo tutto del nostro nemico. Conosciamo i loro piani quasi mentre vengono realizzati: l'Europa vede la Russia come una grande minaccia. Hanno paura della sua aggressione. Combattiamo la Russia da otto anni e possiamo dire che questa potenza russa così pubblicizzata è un mito. Non e' cosi' potente, e' un'orda di persone con le armi", ha concluso.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali