FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

I sindaci di Madrid, Berlino e Vienna al telefono con il deepfake di Klitschko per inganno

I russi attaccherebbero "su tutti i fronti" anche servendosi della "disinformazione" per vincere la guerra, l'avvertimento del vero sindaco della capitale dell'Ucraina

 Franziska Giffey, Klitschko
Tgcom24

La guerra in Ucraina si combatte anche sul terreno della disinformazione.

Ad affermarlo Vitaly Klitschko, primo cittadino di Kiev, nel rendere noto un attacco alquanto particolare attribuito ai russi: "Diversi sindaci europei sono stati contattati da un falso sindaco di Kiev che ha affermato cose assurde". Vittime dell'inganno sarebbero stati i primi cittadini di Berlino, Madrid e Vienna che hanno confermato di aver parlato in videochiamata con un uomo che si fingeva Klitschko sfruttando la tecnologia del deepfake.


 


Deepfake e affermazioni "assurde"

- Lo staff del sindaca di Berlino, Franziska Giffey, ha riferito di aver interrotto la chiamata dopo essersi insospettita a seguito di strani commenti e domande del finto sindaco. Tutto era partito da un invito a una videoconferenza con Klitschko ricevuto dai sindaci da un falso indirizzo email. A confermarlo anche il sindaco di Madrid José Luis Martinez-Almeida. A quel punto approfittando dell'appoggio dei sindaci europei a Kiev, "Con l'aiuto della tecnologia Deepfake, il colpevole ha parlato con loro fingendosi me", ha spiegato il sindaco di Kiev su Telegram.


 


"Aveva viso e voce" dell'originale -

L'impostore ha iniziato a destare sospetti quando di fronte alla sindaca di Berlino ha puntato il dito contro i rifugiati ucraini in Germania che si starebbero approfittando indebitamente dei servizi sociali tedeschi, quando invece dovrebbero essere rispediti in Ucraina a combattere. La videochiamata sulla piattaforma Webex allora è stata interrotta anche se - come ha dichiarato la Giffey al Guardian - "Non c'erano segni che la videoconferenza non fosse tenuta con una persona reale" avendo la stessa voce e lo stesso volto di Klitschko. É stato l'ambasciatore ucraino a Berlino, allertato dalla sindaca, a confermare che si trattasse di un inganno dopo aver sentito le autorità di Kiev, secondo la ricostruzione dello Spiegel.


 


Il vero Klitschko accusa Mosca -

Il sindaco di Kiev ha accusato i russi di praticare la guerra su tutti i fronti, "compreso quello della diffusione di disinformazione per mettere politici ucraini in cattiva luce, mettendoli contro i loro partner occidentali con lo scopo di interrompere gli aiuti dell'Occidente all'Ucraina".


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali