FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Hollande rinuncia a revoca della nazionalità per sospetti terroristi

Marcia indietro del presidente francese sulla riforma costituzionale anche se ammette: "Minaccia di attentati non è mai stata così elevata"

Hollande rinuncia a revoca della nazionalità per sospetti terroristi

"La minaccia terroristica non è mai stata così elevata, la guerra sarà ancora lunga". Francois Hollande si rivolge così ai cittadini francesi annunciando la rinuncia alla riforma costituzionale che avrebbe introdotto la revoca della nazionalità per chi si macchia del reato di terrorismo. "Serve un'azione determinata a livello europeo", aggiunge l'inquilino dell'Eliseo.

Hollande, che ha toccato un nuovo minimo di popolarità nei sondaggi (18%), ha dunque rinunciato a riunire le camere nel Congresso di Versailles e a far votare i parlamentari per inserire lo stato d'emergenza e la revoca della nazionalità agli accusati di terrorismo nella carta costituzionale.

La regola più controversa, che ha spaccato la maggioranza e trovato l'opposizione della destra, era quella di privare della nazionalità francese i terroristi con doppia cittadinanza. La revoca non sarebbe infatti stata possibile per quelli con un solo passaporto, che sarebbero rimasti apolidi. "Non devierò - ha aggiunto - dagli impegni che ho preso per garantire la sicurezza del Paese".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali