FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Glasgow, diverse persone accoltellate in un hotel: ucciso l'aggressore, sei feriti | La polizia: "Non è terrorismo"

Paura in centro città allʼinterno di un albergo che ospita rifugiati stranieri

Sei persone sono rimaste gravemente ferite in un accoltellamento all'interno di un hotel in centro a Glasgow, in Scozia. La polizia ha ucciso l'aggressore a colpi d'arma da fuoco e isolato la zona. Alcuni testimoni hanno detto di aver visto persone insanguinate trasportate via in barella. La polizia ha poi comunicato che la situazione è tornata sotto controllo e che non c'è pericolo per la cittadinanza.

Tra i feriti figura anche un agente, accoltellato in circostanze non ancora chiare. Inizialmente le autorità scozzesi hanno parlato di "incidente grave", ma hanno escluso l'ipotesi del movente terroristico. Lo ha riferito in tv il primo ministro del governo locale della Scozia, Nicola Sturgeon, definendo comunque l'episodio "spaventoso" per Glasgow e tutto il Paese. 

 

La West George Street è stata bloccata al pubblico per alcune ore dagli agenti armati, entrati in azione per fermare l'aggressore. L'accoltellamento è avvenuto presso il Park Inn Hotel, struttura utilizzata dall'inizio dell'epidemia di coronavirus per ospitare in lockdown richiedenti asilo stranieri in attesa di risposta dalle autorità britanniche.

 

Un testimone, Craig Milroy, ha detto di aver visto un uomo di colore sanguinante per terra di fronte all'albergo, ma di non sapere se si trattasse del killer o di una vittima. Milroy ha parlato di momenti di terrore e dell'intervento immediato di pattuglie e ambulanze.

 

Paura a Glasgow, diverse persone accoltellate in centro città

"I miei pensieri sono per tutte le persone colpite. Per favore - ha aggiunto Sturgeon rivolgendosi ai cittadini - state lontani dalla zona, permettete ai servizi di emergenza di fare il loro lavoro e non condividete informazioni non confermate".

 

Sulla vicenda è intervenuto anche il primo ministro britannico, Boris Johnson, parlando di "terribile incidente", dicendosi vicino alle vittime e ringraziando polizia e soccorritori scozzesi per la tempestività nel reagire. "Sono profondamente rattristato per l'accaduto di Glasgow", ha twittato Johnson.

 

L'episodio arriva a pochi giorni dall'accoltellamento di massa da parte del rifugiato libico Khairi Saadallah, avvenuto sabato scorso in un parco di Reading, in Inghilterra meridionale, con un bilancio di tre morti e altrettanti feriti gravi. In questo caso l'aggressore era stato arrestato e l'attacco era stato alla fine indicato come di natura terroristica.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali