FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Germania, la proposta di legge del ministro della Salute: "Multare chi non vaccina i figli contro il morbillo"

La nuova normativa entrerebbe in vigore nel 2020 ma in tutto il Paese si è acceso il dibattito e cʼè chi mette in dubbio la sua costituzionalità

Germania, la proposta di legge del ministro della Salute: "Multare chi non vaccina i figli contro il morbillo"

Obbligo di vaccinazione di tutti i bambini contro il morbillo e multa fino a 2.500 euro per i genitori che si rifiutano ostinatamente di sottoporvi i figli. E' la proposta di legge, che sta facendo discutere la Germania, del ministro della Salute, Jens Spahn. Nella normativa, che entrerebbe in vigore a partire da marzo 2020, è stato inserito anche il divieto per i bambini di entrare a scuola finché non saranno in regola con la vaccinazione.

In un'intervista alla Bild, Spahn ha spiegato: "Le campagne e i buoni appelli non bastano a debellare la malattia. Chi in maniera ostinata e duratura si rifiuta, nonostante numerosi inviti in questo senso, di adempiere ad un dovere, deve essere trattato diversamente da chi semplicemente se ne è dimenticato. È come nel traffico: quando si superano i limiti di velocità e si mettono in pericolo altre persone, si paga una multa. Probabilmente dopo i primi appelli la maggior parte delle persone accettano il vaccino".

I numeri - Secondo i dati del ministero della Salute, l'obbligo della vaccinazione riguarderebbe circa 600mila persone in Germania e sarà applicata in primis negli asili, nelle scuole, per chi lavora negli ospedali o negli studi medici. In particolare, secondo queste stime del governo, sono circa 361mila i bambini di asili e scuole non sufficientemente protetti contro il morbillo, a cui andrebbero sommati circa 220mila dipendenti di ospedali e studi medici. A quanto affermano le autorità sanitarie tedesche, per impedire la diffusione dei virus del morbillo è necessario un tasso di vaccinazione di oltre il 95%.

Dubbi di costituzionalità - La Spd, alleato di governo della Cdu di Angela Merkel, appoggia esplicitamente il progetto Spahn mentre i Verdi sono più scettici. Il ministro della Salute della Bassa Sassonia, la socialdemocratica Carola Reimann, esprime però dei dubbi di costituzionalità della norma: "L'obbligo vaccinale entra a gamba tesa nel diritto all'autodeterminazione prevista dalla Costituzione, e dunque necessita di una particolare giustificazione".

Merkel: "Obbligo vaccinazione anche nei Paesi più deboli" - Anche Angela Merkel ha segnalato il proprio appoggio alla legge proposta da Spahn, allargando lo sguardo ben oltre i confini della Germania: "È necessario che i progressi in campo medico-scientifico raggiungano anche i Paesi più deboli economicamente perché anche essi siano raggiunti da un vaccinazione più efficace".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali