FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Germania, furgone sulla folla a Munster: 3 morti e 20 feriti | Tra le vittime anche il conducente suicida

Il veicolo è piombato sui tavolini di un ristorante allʼaperto, nella zona turistica nel centro della città vecchia

Paura in Germania. Un furgone è piombato sulla folla in un'area pedonale a Munster, nel nord-ovest del Paese. Il bilancio è di due morti e almeno 20 feriti, di cui 6 in condizioni gravi. Il conducente, un cittadino tedesco, si è poi tolto la vita, sparandosi all'interno del mezzo. Il van ha colpito i tavolini di un ristorante all'aperto nella zona turistica nel centro della città vecchia. Le due vittime lavoravano nel ristorante.

Furgone sulla folla a Munster, i primi soccorsi

La polizia ha subito invitato la popolazione, via Twitter, ad allontanarsi dalla zona. E' in corso una grande operazione di polizia con parte della città vecchia blindata.

L'uomo che ha lanciato il mezzo sulla folla si è poi suicidato a colpi di arma da fuoco all'interno dello stesso furgoncino. Lo ha reso noto la polizia.

Si temono ordigni all'interno del furgone - Gli inquirenti temono che il van possa contenere ordigni esplosivi. Lo riferisce l'emittente Ntv. "Siamo impegnati sul luogo con tutte le forze di cui siamo a disposizione", così la polizia di Munster. "La situazione è ancora poco chiara", spiegano gli agenti.

Media: "Conducente è un tedesco con problemi psichici" - Secondo alcuni media l'autista del furgone era un tedesco, di 49 anni, con problemi psichici. Non ci sarebbero elementi riconducibili al terrorismo. Lo ha confermato il ministro dell'Interno del Nord Reno-Vestfalia, Herbert Reul, che ha sottolineato che le indagini sono all'inizio ma "al momento niente fa pensare che ci sia alcun legame con ambienti islamisti". Ma ha aggiunto: "Stiamo indagando in tutte le direzioni".

Un anno fa l'attacco a Stoccolma - Sempre il 7 aprile, esattamente un anno fa, si verificò a Stoccolma un attentato terroristico molto simile a quello avvenuto a Munster. Allora un furgone piombò nell'area pedonale della capitale svedese uccidendo 5 persone. Potrebbe essere solo una triste coincidenza, ma gli investigatori tedeschi stanno valutando la possibile connessione tra i due episodi.

Sindaco: "Non sappiamo ancora i motivi del gesto" - Il sindaco di Munster, Markus Lewe, ha detto che le autorità non conoscono ancora i motivi dietro al gesto dell'autista del furgone. "Tutta Munster piange per questo orribile incidente. La nostra vicinanza va ai familiari delle persone uccise, mentre auguriamo ai feriti una pronta guarigione", ha dichiarato Lewe.

La cittadina di Muenster, uno dei principali centri universitari in Germania, era tornata a rianimarsi in questi ultimi giorni, raccontano testimoni ai media locali. I circa 50.000 studenti che la abitano stavano tornando alla spicciolata questo fine settimana per l'inizio del semestre estivo, che comincia lunedi'. Stamattina la città si era ulteriormente riempita in occasione di una manifestazione contro l'intervento turco in Siria. Anche per questo i media avevano accreditato l'ipotesi di terrorismo di matrice non tedesca.

Il cordoglio di Angela Merkel e dei leader Ue - La cancelliera Angela Merkel ha espresso il suo cordoglio per le vittime e i loro parenti e ha ringraziato le forze dell'ordine per il loro lavoro. In modo simile si è espresso il presidente della Repubblica, Frank-Walter Steinmeier. E solidarietà è arrivata anche dall'Ue, con le parole di cordoglio del presidente della commissione, Jean Claude Juncker, e dall'Italia con il ministro degli esteri, Angelino Alfano, che in un tweet ha detto che "l'Italia è vicina alla Germania tutta, ai feriti e alle famiglie dei civili coinvolti nei gravi fatti di Munster".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali