FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Orrore in Germania, 5 cadaveri trovati in una casa: trucidata un'intera famiglia, tre vittime sono bambini

Pare che fossero in quarantena. Sui corpi ferite di arma da taglio e di proiettili. La polizia del Brandeburgo indaga per pluriomicidio

Afp

Cinque persone sono state trovate morte in Germania all'interno di un'abitazione a sud di Berlino. Le vittime, stando alla procura di Cottbus, sono due adulti di 40 anni e tre bambini di 4, 8 e 10 anni. Una famiglia, come scrivono alcuni media del posto, che pare fosse in quarantena. Sui cadaveri la polizia, che indaga per pluriomicidio, ha trovato feriti dovute ad arma da taglio e a proiettili.

Massimo riserbo sulle indagini

Non sono noti, per il momento, altri dettagli che aiutino a capire la dinamica dell'orrore. Ciò che è davvero accaduto a Senzig, piccola località di Koenig Wusterhausen, resta un giallo aperto. Gli inquirenti hanno trascorso molte ore sul posto a mettere insieme reperti che possano spiegare nelle prossime ore o nei prossimi giorni qualcosa in più. Non è ancora affatto chiaro, ad esempio, se fra le vittime ci sia anche l'artefice del massacro o se il killer sia qualcuno arrivato da fuori. Oppure se siano state trovate le armi che hanno provocato le ferite mortali.

 

A dare l'allarme è stato un vicino di casa

Sul posto sono circolate voci, riportate dai media, sul fatto che la famiglia fosse confinata in casa perché in quarantena, evidentemente per il Covid. Ma anche questo dettaglio non è stato confermato. La polizia è arrivata sul luogo subito dopo la segnalazione di un vicino di casa, che ha visto dei corpi senza vita nell'abitazione. 

 

Lo sgomento dei vicini La tragedia ha ovviamente sconvolto la piccola comunità locale, che si è chiusa nel silenzio. Anche se molte persone si sono raccolte attorno all'edificio, oltre alla stampa e agli inquirenti. Una donna, che in serata ha portato una candela davanti alla casa, ai giornalisti che hanno chiesto se conoscesse le vittime si è limitata a dire: "Questo è un paese, ci conosciamo tutti".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali