FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gb, il principe George diventa "icona gay": bufera sul sito "PinkNews"

In una foto lʼerede al trono inglese mostra una posa che alcuni utenti del web hanno giudicato effeminata

Gb, il principe George diventa "icona gay": bufera sul sito "PinkNews"

È bufera in Gran Bretagna per l'articolo pubblicato dal sito news della comunità omosessuale "PinkNews" in cui si indica come "icona gay" il principe George, di 4 anni. Jim Allister, leader di un partito minore (Tuv) dell'Irlanda del Nord, ha chiesto al sito di eliminare il pezzo, i cui contenuti sono "oltraggiosi e malati". Benjamin Cohen, responsabile di "PinkNews", si rifiuta di cambiare versione perché l'articolo si basa su commenti ricevuti dagli utenti.

I commenti riportati dal sito riguardavano una foto nella quale il piccolo George si trovava a bordo di un elicottero e mostrava tutta la sua felicità e il suo stupore. Secondo alcuni utenti la posa del bambino poteva apparire effeminata.

Nell'attacco dell'articolo si legge: "Il principe George è diventato un'icona gay durante la notte - almeno, è quello che alcune persone stanno dicendo su Twitter. L'erede al trono è sempre stato carino e ben vestito, ma un giorno prima del suo quarto compleanno, una sua foto in cui sfoggia un viso eccitato ha cambiato ogni cosa".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali