FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gb, bimbo manda lettera al papà in cielo: la Posta la "recapita"

La madre del piccolo Jase, rimasta vedova nel 2014, ha raccontato la storia su Fb

"Signor Postino, puoi consegnare questa lettera in Paradiso per il compleanno del mio papà? Grazie". Questo l'indirizzo che il piccolo Jase Hyndman, un bambino scozzese di 7 anni, aveva scritto sulla busta al posto dell'indirizzo. E, inattesa, gli è arrivata la ricevuta di ritorno. L'Ufficio delle Poste britanniche gli ha infatti confermato che la missiva era stata recapitata, nonostante "il viaggio difficile".

E' accaduto a West Lothian, in Scozia, dove questo piccolo gesto compassionevole ha creato grande emozione. "Non ci sono parole per descrivere la commozione che ha provato quando ha saputo che il padre aveva ricevuto il suo biglietto", ha spiegato la madre, Teri Copland, rimasta vedova nel 2014.

"Royal Mail hai restaurato la mia fede nell'umanità", ha scritto la donna pubblicando su Facebook la lettera del funzionario delle poste Sean Milligan, poi condivisa 200mila volte. "E' stata una dura sfida evitare le stelle ed altri oggetti galattici lungo la strada - vi si legge -, ma continuerò a fare del mio meglio per assicurare consegne in Paradiso senza intoppi".

gb

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali