FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Francia, sindaco di Cannes vieta il burkini in spiaggia: "Può creare disagi allʼordine pubblico"

Il primo cittadino: "Ora che la Francia è nel mirino del terrorismo, bisogna prevenire situazioni" che potrebbero creare tensione

Francia, sindaco di Cannes vieta il burkini in spiaggia: "Può creare disagi all'ordine pubblico"

Niente burkini in spiaggia a Cannes. Lo ha deciso con un decreto municipale il sindaco della cittadina francese, David Lisnard, vietando il costume che copre integralmente il corpo delle donne che lo indossano. "L'ingresso in spiaggia e al mare - si legge nel provvedimento - è vietato a tutte le persone che non hanno un abbigliamento corretto, rispettoso dei buoni costumi e della laicità, che rispetti le regole igieniche e la sicurezza di bagnanti".

Ma sulla decisione c'è anche l'ombra del terrorismo. "Un capo d'abbigliamento da spiaggia che ostenti in modo eccessivo l'appartenenza religiosa, nel momento in cui la Francia e i luoghi di culto religioso sono nel mirino del terrorismo - è scritto nel decreto firmato il 28 luglio dal sindaco - è suscettibile di creare disagi all'ordine pubblico, disagi che è necessario prevenire".

Il provvedimento arriva poco meno di un mese dopo l'attentato, rivendicato dallo Stato islamico, sul lungomare della città di Nizza, che si trova a una trentina di chilometri da Cannes, costato la vita ad 85 persone. Dopo la strage, il sindaco Lisnard decise di bandire dalle spiagge della celebre località turistica borse o valigie di grosse dimensioni.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali