FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Francia, niente cellulare a scuola: il divieto diventa legge

LʼAssemblea nazionale ha approvato una proposta presentata dalla maggioranza di governo. Le opposizioni contestano: "Unʼoperazione pubblicitaria"

Francia, niente cellulare a scuola: il divieto diventa legge

Telefoni cellulari vietati per legge in Francia alle scuole elementari e medie. La norma sarà operativa dall'inizio del prossimo anno scolastico dopo l'approvazione, all'Assemblea nazionale, di una proposta presentata dalla maggioranza di governo, La Republique en marche. L'esecutivo commenta: "E' un segnale lanciato alla società".

A favore del testo, oltre a Lrem, hanno votato i centristi del Movimento democratico e l'Unione dei democratici e degli indipendenti, mentre tutti gli altri gruppi parlamentari hanno denunciato l'iniziativa definendola una proposta "inutile", un "imbroglio", un'"operazione pubblicitaria".

La nuova legge prevede il divieto di telefoni cellulari "tranne che per usi pedagogici" e tranne nei luoghi in cui "il regolamento interno lo autorizzi espressamente". Bfmtv fa sapere che il cosiddetto "codice dell'istruzione", che raccoglie tutte le leggi francesi del settore, dalla legge del 12 luglio del 2010 vieta già l'uso dei cellulari "durante ogni attività di insegnamento e nei luoghi previsti dal regolamento interno"; ma, rispondendo alle critiche dell'opposizione, il ministro dell'Istruzione Jean-Michel Blanquer ha difeso la necessità di "una base giuridica molto più solida".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali