FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Francia, abbandonata in aeroporto a 9 mesi: cerca i genitori dopo 26 anni con un post su Facebook

Emilie si è affidata ai social per cercare di conoscere qualcosa di più sulle sue origini

Aveva solo 9 mesi quando Emilie è stata abbandonata dai genitori all'aeroporto di Parigi-Orly, il 19 settembre del 1994. Ora di anni ne ha 26 e la ragazza francese, impiegata in una catena di alberghi di lusso a Aix en Provence, ha deciso di cercare di scoprire quali sono le sue origini: “Non provo rancore per nessuno, al contrario penso che lasciarmi vicino a quella cabina telefonica sia stato un grande atto d’amore, per salvarmi da qualcosa“ ha scritto su Facebook.

 La storia - Emilie fu trovata da un'impiegata di un autonoleggio dello scalo parigino di Orly, vicino a una cabina telefonica, in mezzo al via vai di turisti che affollavano l'aeroporto. Fu subito visitata da un medico che stabilì la trovò in buona salute e stabilì che avesse circa 9 mesi. Il nome fu scelto dai poliziotti dell'aeroporto, mentre il cognome Mandom è quello dei due genitori adottivi. 

 

Durante il lockdown la decisione di fare un appello per sapere qualcosa sul suo passato. "Vorrei solo sapere, perché la mia vita non sia un castello senza fondamenta - ha spiegato nel post -. Sono sicura che da qualche parte qualcuno sa, aiutatemi… Voglio solo sapere la verità, avere delle risposte per costruirmi, il mistero sulle mie origini rimbomba negli abissi della mia immaginazione”. per consentire a chi dovesse riconoscerla di contattarla. La 26enne ha accompagnato il post sul suo profilo con alcune foto di lei da bambina e del un passeggino grigio in cui è stata trovata. 

 

 

Non cerco l'amore, non cerco soldi o un'altra famiglia – ha precisato Emilie -. Ho solo bisogno di capire che cosa è accaduto. Fin da piccola, e nonostante l'amore dei miei, ho sempre sentito un vuoto. Avevo 12 o 13 anni quando una delle mie cugine ebbe un bambino. Con mamma andammo nel reparto di maternità, ma io non riuscii a entrare. Capii per la prima volta quel pezzo che mi mancava. Come sono nata?". 

 

Il post di Emilie è stato condiviso centinaia di migliaia di volte e dal giorno della sua pubblicazione media locali e internazionali stanno scrivendo la storia di questa giovane donna. "Se ricordate una bambina che corrisponde alla mia foto e che è scomparsa nel 1994, vi prego di contattarmi" ha concluso Emilie, che non cerca altro se non scoprire un pezzo di sè.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali