FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Filippine, tribunale lʼordina arresto dellʼex first lady Imelda Marcos

Lʼ89enne rischia fino a 77 anni di carcere per aver trasferito illegalmente a fondazioni svizzere circa 200 milioni di dollari

Filippine, tribunale l'ordina arresto dell'ex first lady Imelda Marcos

Un tribunale filippino ha ordinato l'arresto dell'ex first lady Imelda Marcos dopo averla riconosciuta colpevole di sette capi d'imputazione per corruzione. La Marcos, che oggi ha 89 anni, è stata condannata a un minimo di 6 anni di reclusione fino a un massimo di 11 anni per ciascun capo d'accusa e rischia fino a 77 anni di carcere. I fatti risalgono agli anni 70, quando trasferì illegalmente a fondazioni svizzere circa 200 milioni di dollari.

L'89enne può ancora presentare appello, mossa che le consentirebbe di restare in libertà. Detta la "farfalla d'acciaio" per la sua riconosciuta influenza politica, la Marcos si distinse come figura piuttosto controversa sia all'interno sia all'esterno delle Filippine. Spesso additata come il simbolo della stravaganza durante il regno politico del marito, accumulò una lunga lista di attività e generi di lusso, tra cui la sua leggendaria collezione di oltre 2.700 paia di scarpe.

Il marito e decimo presidente filippino Ferdinando Marcos, che fu accusato di aver aver rubato dieci miliardi di dollari dalle casse dello Stato, scappò nel 1986 dopo un governo di vent'anni. Morì tre anni dopo in esilio, ma i suoi eredi in seguito tornarono a Manila e Imelda Marcos è tutt'ora formalmente un membro del Congresso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali