FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Eurozona, Merkel e Macron: "Troveremo una soluzione comune entro marzo"

"Se si vuole, si può", assicura la cancelliera, auspicando un cambio di rotta sul nodo migranti e avvertendo: "No alla solidarietà selettiva"

Eurozona, Merkel e Macron: "Troveremo una soluzione comune entro marzo"

Sulla riforma dell'eurozona "troveremo una soluzione comune perché ne abbiamo bisogno, c'è la volontà di farlo" da parte sia della Germania sia della Francia. Lo hanno detto il presidente francese Emmanuel Macron e la cancelliera tedesca Angela Merkel durante la conferenza stampa congiunta al termine del vertice Ue.

Tusk: "Prime decisioni a giugno" - Il presidente del Consiglio europeo Donald Tusck ha detto che un nuovo Eurosummit, con i 19 leader dei Paesi euro, continuerà a marzo la discussione sulla riforma, che comprende anche il completamento dell'Unione bancaria, con l'obiettivo di "prendere le prime decisioni a giugno".

Tra i nodi centrali discussi intanto, ancora quello dei migranti, sul quale ancora Tusk ha ribadito di "non aver cambiato idea" sulla questione delle quote obbligatorie di ricollocazione dei rifugiati, sottolineando che "le aspre reazioni alla mia posizione sono la dimostrazione che le quote non sono la soluzione", anche se "è quello su cui si è perso più tempo".

Merkel: "Riforma dell'eurozona entro marzo" - In merito a una riforma dell'eurozona, la cancelliera Merkel ha insistito dicendo che "quando si vuole, si può" e che "con Macron uniremo le nostre posizione entrro marzo", e anche Macron ha espresso la "volontà che entrambi abbiamo di convergere a marzo". Proprio Macron aveva presentato la sua visione di una riforma auspicando in particolare un ministro delle Finanze e un bilancio per l'eurozona. La Merkel non ha illustrato una sua visione, ma i conservatori legati alla cancelliera sono meno favorevoli alle idee di Macron rispetto ai socialdemocratici, con i quali stanno cercando l'alleanza.

Migranti, Merkel: "No alla solidarietà selettiva" - Ancora sui migranti, la Merkel ha dichiarato inaccettabile "che ci sia solidarietà in molte aree ma in altre no", aggiungendo che "c'è un largo accordo sulla lotta alla mgirazione illegale e sull'affrontare le sue cause alla radice, ma non siamo altrettanto d'accordo sulla solidarietà interna".

E ancora, in riferimento a Tusk: "L'attuale sistema di Dublino, che scarica sui paesi di primo approdo tutto l'onere dell'accoglienza dei richiedenti asilo, non funziona affatto ed è per questo che abbiamo bisogno di soluzioni basate sulla solidarietà".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali